Quali sono i punti poco chiari sul vaccino AstraZeneca?

Un nuovo scandalo travolge la sempre meno chiara vicenda sul vaccino AstraZeneca, che lo ha tenuto per quasi due settimane nel primetime del dibattito media internazionale. La nuova nota riguarda il mercato vaccinale americano. In particolare la società AstraZeneca, secondo la nota dell’Istituto nazionale per le malattie infettive e le allergie, avrebbe incluso “dati obsoleti” nell’informativa inviata alle autorità americane durante le sperimentazioni del proprio vaccino anti Covid. Ma procediamo con ordine.

Il vaccino e i coaguli di sangue

Il vaccino può provocare trombosi? La domanda è stata pressoché questa ed ha tenuto milioni di persone in Europa incollate alla rincorsa della news dell’ultimo momento. Tutto è iniziato con la Germania seguita poi da Spagna, Italia e Francia, Portogallo e Austria. La Germania ha adottato la sospensione temporanea del vaccino, in seguito alla segnalazione di 7 eventi di trombosi cerebrale del seno venoso in prossimità della somministrazione della vaccinazione ai soggetti. Dopo questo avvenimento il dibattito pubblico si è diviso. Da una parte alla Germania si sono accodati diversi paesi sopracitati in Europa, dall’altra l’Ema ha continuato ad evidenziare che “i benefici sono superiori ai rischi”. Effettivamente in Germania i 7 casi si sono verificati a fronte di 1.7 milioni di vaccinazioni AstraZeneca somministrate. 

La ricerca sui motori di ricerca nella precedente settimana ha visto un boom sui termini “AstraZeneca trombosi”

2 giorni di attesa – “il vaccino è sicuro ma”

Nel giro di poche ore, successivamente alla sospensione dei diversi paesi in Europa, l’Ema si è riservata due giorni di tempo per approfondire i diversi casi di trombi e investigare su una eventuale correlazione con la somministrazione del vaccino AstraZeneca. Il verdetto è stato “Benefici superiori ai rischi, si può procedere con la vaccinazione”. Non è, però, il verdetto che ci si aspettava. Una risposta certa l’Ema non l’ha data ma c’era da aspettarselo. Confermando la sicurezza del vaccino, l’Agenzia europea del farmaco si è riservata dando comunque il via libera: «Benefici superiori ai rischi <<con la somministrazione di un vaccino a milioni di persone, era inevitabile che ci fossero dei casi inattesi>>.

Covid, sperimentazione Usa: "Vaccino AstraZeneca è sicuro" - Tgcom24

continua su 2duerighe.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *