Coronavirus e contagi: l’epidemia è davvero finita?

Lunedì 10 agosto. Sono passati più di due mesi dalla fine delle strette e, benchè molti divieti siano ancora attivi e i contatti personali vengano ancora limitati dal distanziamento sociale, questa estate sembra non essere granchè diversa dalle precedenti.

Non abbiamo più l’aggiornamento quotidiano in diretta dalla sede della protezione civile, e molti noi non seguono nemmeno più l’andamento quotidiano dei contagi. Una domanda però sorge, a che punto siamo con l’epidemia?

Nelle ultime 4 settimane la situazione è stata lineare con un numero di contagi giornaliero che si attesta su 250 individui con decessi inferiori a 5. Nelle ultime 48 ore i contagi sono tornati a salire lievemente, toccando quota 500. Uno specchio sul resto dell’Europa ci fa notare come in molti paesi l’indice di contagio stia accelerando, tanto che in Italia sono stati riaperti alcuni reparti Covid-19.

Giuseppe Conte, intervenuto ieri pubblicamente a Bari ha ricordato che:”una seconda ondata è possibile” ribadendo che il vaccino, in arrivo entro l’anno, non sarà obbligatorio. In basso una panoramica sulla situazione.

Nella seconda immagine, in basso, possiamo vedere che, seppur in Italia i numeri siano bassi con soli 45 casi critici ancora ricoverati, nel resto del mondo siamo nel pieno dell’epidemia. L’Italia ha tirato le fila dell’epidemia, assieme a Francia Spagna e Cina. Tra i mesi di Maggio, Giugno e Luglio, però, il virus ha raggiunto ogni parte del mondo, portando i casi di Coronavirus accertati a 20 milioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *